Simulazione Test Ingresso Ingegneria 2018

Dopo la sfida degli esami di maturità, molti studenti volgono la propria attenzione alla carriera universitaria. E se per molte facoltà è sufficiente l’iscrizione, per altre l’accesso è subordinato al superamento dell’impegnativo test di ammissione. Così, dopo tante settimane trascorse a studiare, non si può certo dire che questi studenti possano godersi le vacanze estive. Infatti, la preparazione per i test di ingresso dell’Università richiede spesso una consistente dose di esercizio, anche perché in taluni settori l’accesso è diventato un obiettivo piuttosto competitivo. Ecco perché, questa volta, abbiamo deciso di concentrarci sui test di ingresso in Ingegneria 2018: ci siamo proposti di fornire agli aspiranti ingegneri, tutti gli strumenti necessari per un allenamento efficace in vista della prova.

Test Ingresso Ingegneria 2018: come funziona

Il test di ingresso in Ingegneria non fa parte di quelli regolamentati con un test ed una graduatoria nazionali. Infatti, accesso e graduatorie non sono disciplinati dal Ministero dell’Istruzione (Miur). Pertanto, ogni Ateneo è libero di prevedere l’accesso libero oppure il numero programmato, così come è libero di determinare il contenuto e la data del test. Tuttavia è importante sapere che vi sono essenzialmente tre tipologie di test di ingresso ad Ingegneria:

  1. La prima è quella delle università che hanno scelto di aderire al test di Ingegneria del Cisia, cioè una prova cartacea che viene organizzata dal Cisia (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso). Il test Cisia si svolge nello stesso giorno in tutte le sedi aderenti e ha domande comuni. Quest’anno si svolgerà giovedì 1 settembre. È bene, in ogni caso, consultare il portale dell’Ateneo che vi interessa per avere informazioni più dettagliate;
  2. La seconda tipologia è il Test TOLC-I; questo test è sempre organizzato dal Cisia, ma si svolge online, presso alcune sedi stabilite, e in date diverse a seconda dell’Ateneo. Quest’anno aderiranno a questa tipologia di test ben 37 atenei. Per conoscere le date per il 2018 potete cliccare qui.
  3. L’ultima tipologia è quella stilata dalle università che organizzano il test di Ingegneria in modo del tutto autonomo. In questo caso, troverete tutte le informazioni utili nel bando relativo ai test di ingresso ad Ingegneria dell’università che vi interessa.

Anche se le prove variano, le materie da studiare sono sostanzialmente le stesse: Logica e comprensione verbale, Matematica e Fisica. Diciamo non proprio una passeggiata! Tuttavia non fatevi prendere dal panico, basterà allenarsi con costanza e vedrete che questi quiz non vi sembreranno poi così impossibili.

 

Test Ingresso Ingegneria 2018: le simulazioni dei test

A questo punto sarà chiaro che per superare la prova con successo vige una sola regola: allenamento! Per agevolarvi il compito, abbiamo raccolto le simulazioni dei test di ingresso in Ingegneria più adatte per lo scopo. Vediamole insieme:

  • Cominciamo subito con due belle simulazioni del test di Ingegneria proposte da Hoepli (simulazione 1, simulazione 2). Entrambi i test sono composti da 80 domande per la cui soluzione avrete a disposizione 90 minuti. Si tratta di prove strutturate sul modello di un vero test di ingresso in Ingegneria.
  • Come abbiamo visto prima, molti atenei adottano i test del Cisia (ecco il link), pertanto è opportuno darvi un’occhiata. Per esercitarsi è necessaria la registrazione. Una volta registrati, basta cliccare su “allenati” per poter iniziare subito con tante simulazioni della prova. Potete anche trovare dei test degli anni precedenti, commentati e risolti (cliccate qui).
  • Abbiamo poi una completa simulazione online proposta da Universinet (ecco il link per il collegamento). Qui trovate tanti test suddivisi per argomento: test di logica, test di fisica, quiz su scienza e chimica, e quiz online di statistica e matematica.
  • Ultima simulazione online che vi presentiamo, è quella offerta da Studenti (trovate qui il link ); anche questa interattiva e facile da utilizzare, ma non per questo meno utile alla vostra preparazione. Si tratta di una breve prova in 25 domande, che però comprende gli argomenti più importanti.

 

Spesso, molti studenti provano più di un test di ingresso, anche per aumentare la probabilità di garantirsi l’accesso in almeno una facoltà. Per questo motivo vi consigliamo di fare una visita nella nostra categoria Università, troverete tanti articoli dedicati ad altre simulazioni dei test di ammissione.

Ricordate, per garantirvi l’accesso è necessario dare una bella ripassata ai libri di scuola, ma l’esercizio con i quiz che vi abbiamo proposto dà un ottimo contributo. Infatti sarete in grado di affrontare la prova in modo più sereno, per via della familiarità che avrete acquisito con l’esercizio, quindi non sottovalutateli!

Credete che questo articolo sia stato utile?  Avete ancora qualche dubbio o curiosità? Fatecelo sapere lasciando un commento, vi risponderemo subito. Non ci resta che augurare un buon lavoro e.. In bocca al lupo!

One Response

  1. francesca

Reply