Passaggio di proprietà dell’auto: come fare


Per passaggio di proprietà, o trapasso, si intende la procedura per mezzo della quale si trasferisce la proprietà della propria auto ad un’altra persona. Tale procedura viene effettuata fra privati e quindi registrata nei registri pubblici ed è indispensabile per poter acquistare o per poter vendere un’automobile. Vediamo come si fa il passaggio di proprietà con e senza certificato, quanto costa, quali documenti servono.

I documenti per il passaggio di proprietà

Per effettuare un passaggio di proprietà dell’auto, quello che serve è il Certificato di Proprietà, la carta di circolazione dell’auto (sia in originale che in fotocopia), il documento dell’acquirente e il codice fiscale, il documento del venditore. Infine, occorre anche un modulo apposito, il TT2119, che si può reperire del tutto gratuitamente agli sportelli telematici dell’automobilista più vicini a dove si vive.

Passaggio di proprietà con certificato

Se avete con voi il certificato di proprietà, sarà tutto molto più semplice e veloce. Infatti dovete trascrivere la vendita del mezzo sul retro del certificato, quindi autenticare la firma. Tutto quello che serve è il certificato e il documento d’identità. La firma può essere autenticata presso il Notaio, con il costo occorrente e l’imposta di bollo di 16 euro.
La firma può anche essere autenticata gratis presso il comune, o gli STA, o il PRA (con trascrizione dell’atto contestuale obbligatoria e pagamento del bollo). Ovviamente nulla proibisce di effettuare il passaggio bilateralmente o anche con atto pubblico.
Una piccola indicazione: se il documento non è in italiano, in genere è bene allegare la tradizione.

Passaggio di proprietà senza il certificato

Il passaggio di proprietà può essere effettuato anche senza il certificato, ma in questo caso si è tenuti a recarsi all’Ufficio ACI provinciale PRA, per registrare il passaggio, e quindi alla Motorizzazione per aggiornare la carta di circolazione dell’auto (costo del bollo).

Certificato di proprietà digitale

Oggi come oggi il certificato di proprietà è anche in versione digitale. Lo scopo è quello di rendere più facile la procedura e soprattutto di impedire falsificazioni o problemi se dovesse essere perso l’originale, in quanto un modello rimane sempre salvato in internet.

Costo del passaggio di proprietà

Quanto costa il passaggio di proprietà? In genere, la spesa si aggira attorno al centinaio di euro, ma può avere dei grossi incrementi.
L’imposta di trascrizione provinciale è stabilita da ogni provincia, l’autentica della firma costa circa 16 euro, per i veicoli con potenza superiore a 53KW il costo aumenta per ogni KW.


Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi