Simulazione test assistente bagnanti


Assistente ai bagnanti: chi è e cosa fa 

Avete mai sentito parlare della professione di assistente ai bagnanti, o bagnino? Si tratta di un lavoro curioso e interessante, perfetto per chi ama socializzare e ovviamente è molto bravo a nuotare, dato che il lavoro consiste sostanzialmente nel prevenire incidenti in acqua e sorvegliare la situazione.

L’assistente bagnanti, che prende il più comune nome di bagnino, consiste in una persona abilitata dalla Federazione Italiana Nuoto, sezione Salvamento, ed ha il compito di assicurarsi che la balneazione sia in piscina che in mare avvenga in una situazione di sicurezza, prevenendo pericoli ed intervenendo in caso si verifichino. Vediamo quali sono i suoi compiti:

  • egli ha innanzitutto il compito di prevenire gli incidenti in acqua, attraverso un’azione di sorveglianza molto attenta, che non deve mai venire meno;
  • deve conoscere tutte le nozioni di salvataggio e di primo soccorso che gli vengono fornite coi corsi di formazione e di aggiornamento;
  • deve controllare che le attività dei bagnanti non li mettano in pericolo e non violino il regolamento;
  • deve far rispettare il regolamento della piscina o della stazione balneare;
  • deve controllare la composizione chimica dell’acqua e le condizioni igieniche.

Si tratta di un lavoro di grande responsabilità, in quanto il bagnino potrebbe essere chiamato a rispondere penalmente e e civilmente in caso di danni alle persone dovuti alla mancata sorveglianza. La parola d’ordine è prevenire.

Come si diventa assistenti bagnanti 

La domanda che vi interessa, se siete venuti qui, è come diventare assistenti bagnanti.

Vediamo tutti i requisiti per poter chiedere di essere ammessi alla prova:

  • avere un’età compresa fra i 16 anni compiuti ed i 55 non compiuti
  • Fare una prova dove dimostra di saper fare un tuffo ad altezza di un metro sul livello dell’acqua; eseguire 50 metri a crawl, nuotare per 25 metri a rana, nuotare per 25 metri con un terzo stile (a scelta del candidato), recuperare un oggetto ad almeno 3 metri di profondità o percorrere almeno 12 metri.
  • Certificato di idoneità del medico di base, con copia del permesso di soggiorno, se si è cittadini extracomunitari.

Vi consigliamo questo sito ufficiale, molto utile per recepire tutte le informazioni e la modulistica per poter diventare bagnini di salvataggio. Nel sito trovate tutte le FAQ ed i moduli per prepararsi al meglio al test di prestanza e capacità di nuoto che viene richiesto per l’ingresso in questa interessante professione, nonché il regolamento della commissione ed ogni tipo di prova.


Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi