Simulazione calcolo pensione INPS


Calcolo pensione Inps

Questo articolo è rivolto a tutti quei lavoratori, o ex lavoratori, che vorrebbero sapere a quanto ammonterà la propria pensione. Ebbene qui di seguito vi presentiamo i migliori simulatori online del calcolo della pensione Inps 2018/2019.

Guida rapida alle prestazioni erogate dall’Inps

Le prestazioni pensionistiche che l’Inps eroga a favore dei cittadini sono davvero numerose: in generale è possibile distinguere tra prestazioni di natura previdenziale, e prestazioni di natura assistenziale. Le prime sono legate all’aspetto contributivo dell’erogazione e di cui fanno parte, ad esempio:

  1. La pensione di vecchiaia;
  2. La pensione di anzianità;
  3. L’assegno ordinario di invalidità;
  4. Pensione al coniuge superstite;
  5. Pensione di inabilità;
  6. Il fondo per le casalinghe.

Per quanto riguarda le prestazioni assistenziali invece, esse sono espressione di un diritto Costituzionale in virtù del quale al cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi per vivere deve essere riconosciuto il mantenimento e l’assistenza sociale. Rientrano in questa seconda categoria:

  1. L’assegno sociale (ex pensione sociale);
  2. Le prestazioni per invalidi civili (lavoratori).

Questa sintetica esemplificazione non rende tuttavia esplicite le altre numerosissime funzioni di questo ente fondamentale per l’economia del nostro paese.

 

Calcolo pensione Inps: le migliori simulazioni

  • Il primo simulatore per il calcolo della pensione lo trovate su  miojob di Repubblica (ecco il link): questo simulatore di calcolo pensione INPS permette in poco tempo di calcolare l’ammontare della vostra pensione, basta inserire i dati richiesti (dati anagrafici e dati reddituali), per avere subito il calcolo della vostra pensione online;
  • In secondo luogo, vi proponiamo  QuiFinanza (cliccate qui). In questo caso la compilazione risulta ancora più semplice. Attraverso sei passi guidati, riuscirete facilmente ed in breve tempo ad avere un’idea di quanto percepirete una volta andati in pensione. Alla fine del calcolo viene fornito un dato che mostra in percentuale la differenza tra il reddito da pensionato rispetto a quello dell’ultimo stipendio.
  • Provate anche il simulatore di pensione proposto da Corriere.it  (cliccate qui per il collegamento): i dati da inserire sono i soliti (età, tipo di contratto e data di inizio lavoro, considerando eventuali periodi di inattività e riscatti potenziali). Basteranno queste informazioni per avere la data stimata di pensionamento, con una precisione di 4-5 anni. Inserendo il guadagno annuo, si avrà anche una stima approssimativa della pensione attesa.
  • Non dimentichiamo il sito dell’ Inps (qui il link), che permette un preciso ed affidabile calcolo della pensione. Una volta scaricato ed installato il software, si potrà dare inizio ad una procedura guidata (bisognerà fornire alcune informazioni basilari) e cominciare con il calcolo contributi INPS. Cliccando su “carica”, il programma eseguirà il calcolo della pensione INPS avvalendosi del proprio “estratto pensionistico” e fornirà un calcolo della pensione davvero preciso. Per avere l’estratto pensionistico bisogna avere anche un numero Pin Inps, ottenibile sul sito dell’Inps.

 

Se invece avete bisogno di un simulatore di calcolo Irpef per quantificare quali saranno le imposte da pagare sui vostri redditi, date uno sguardo al nostro articolo che vi illustra due dei migliori simulatori online per le aliquote Irpef e simili. O magari siete dipendenti pubblici e avete bisogno di calcolare la vostra pensione Inpdap?

Scriveteci nei commenti per qualsiasi dubbio, o anche per esprimere la vostra opinione. A presto!


Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi