Simulazione calcolo pensione Inpdap


Cambio di governo e stravolgimento simultaneo di tutte le normative afferenti ai vari ambiti, specialmente per quanto riguarda quello relativo al welfare afferente alle pensioni. Già in passato ci eravamo occupati di fornirvi gli strumenti più adeguati per realizzare una simulazione di calcolo pensionistico che fosse aderente alle nuove norme, ma oggi vogliamo concentrarci sulla simulazione del calcolo pensioni relativa ai dipendenti pubblici, ovvero la pensione Inpdap (o meglio degli ex dipendenti INPDAP).

La simulazione online di cui stiamo parlando, la trovate sul sito web dell’Inpdap (qui il link per lo scaricamento),permette un preciso ed affidabile calcolo della pensione. Una volta scaricato ed installato il software, si potrà dare inizio ad una procedura guidata (bisognerà fornire alcune informazioni basilari) e cominciare con il calcolo contributi INPS. Cliccando su “carica”, il programma eseguirà il calcolo della pensione INPS avvalendosi del proprio “estratto pensionistico” per fornire un calcolo della pensione davvero preciso. Per avere l’estratto pensionistico bisogna avere anche un PIN INPS, ottenibile sul sito dell’INPS.

Dal 2016 sarà possibile utilizzare il nuovo servizio INPS per il calcolo dei contributi, come tutti gli altri dipendenti. Esso risulta essere il simulatore pensionistico più affidabile in circolazione, richiede anch’esso il possesso del PIN INPS (richiedibile nella già citata pagina), e dal 1° di Luglio 2015 è disponibile per chiunque abbia già iniziato a versare contributi, tranne, appunto, i pazienti dipendenti pubblici.

Il simulatore è altresì corredato di un breve manuale operativo per capire come funziona la simulazione online e come approcciarsi ad essa. Naturalmente teniamo a ricordarvi che, trattandosi di una semplice simulazione, il risultato non corrisponde a documento ufficiale, e che pertanto occorrerà che vi rivolgiate ad un ufficio specifico per ottenere delucidazioni e maggiori indicazioni sulla vostra pensione Inpdap.

Infine, per tutti i dipendenti INPDAP, vi ricordiamo che: la prima parte della pensione, è determinata in base al sistema retributivo ed è relativa al periodo di servizio maturato appunto al 31 Dicembre 1995; la seconda parte è invece determinata secondo il sistema contributivo, relativamente all’anzianità maturata dal 1 Gennaio 1996 in poi. Ad ogni modo, dal 2012, ogni dipende ed ex dipendente INPDAP fa riferimento all’INPS come un qualsiasi altro lavoratore.

Non ci resta che augurarvi che le vostre aspettative trovino corrispondenza ed invitarvi, come sempre, a segnalarci eventuali simulatori alternativi.

Rimaniamo a completa disposizione per qualsiasi dubbio o delucidazione, scriveteci pure nei commenti.


Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi